I LIBRI DI FRANCESCO PETRETTI

IMG_0810

Continua

PELLE DI SERPENTE

esuvia web

Buongiorno,

Mi hanno suggerito il suo sito per individuare di che animale si tratti
Grazie molte
Tommaso
Caro Tommaso,
è la “pelle” ( in realtà solo lo strato superiore chiamato esuvia) di un serpente.
I serpenti due o più volte l’anno cambiano pelle e si liberano di quella vecchia
che si può trovare nelle fessure dei muri, fra gli arbusti, nell’erba.
Dall’impronta delle squame escludo che sia di vipera, di cervone, di biacco, di natrice. Resta,
candidato più probabile, un saettone Elaphe longissima, specie innocua, arboricola, grande
cacciatrice di topi e uccelli.
Francesco Petretti

 

 

 

Continua

UN PICCOLO CUCULO FORTUNATO

 

cuculo 2 cuculo web

Un piccolo cuculo , caduto dal nido della specie ospite ( come sapete il cuculo depone le uova nel nido

di altri uccelli e si fa allevare da cannaiole, capinere, pettirossi…) , ha corso il rischio di essere mangiato da gatti e volpi,

ma è stato recuperato da Antonio che lo ha

cresciuto  e, una volta in grado di volare, lo ha liberato perché riprendesse il suo viaggio migratorio verso l’Africa.

 

 

 

 

Continua

SCIACALLO, LUPO O VOLPE ?

canide 1Vi ricordate che tempo fa avevo mostrato una foto di un canide fotografato da Daniele

nelle montagne di Belluno ?

Ho ricevuto molti commenti e anche questa lettera di Saverio

“Salve, sono un ragazzo con una grande passione per la natura, Le scrivo perché incuriosito

dalla discussione sul canide non identificato. Premetto di non avere competenza a riguardo,

ma ci terrei a dire la mia opinione. Non potrebbe trattarsi oltre che di un possibilissimo

sciacallo dorato, di una volpe affetta da rogna o qualche malattia simile, la cui mancanza di

pelo le fa apparire anche una coda lunga e slanciata, animali simili visti su Google immagini.

La ringrazio per la eventuale risposta e le porgo i più Cordiali Saluti

Saverio “

Caro Saverio,

è un’ipotesi: di volpi affette da malattie che modifi...

Continua

UN’APE INDAFFARATA

Buongiorno Francesco,
premetto che sono un’amante della Natura, mi chiamo
Francesca, amo la fotografia naturalistica e, se posso 
riprendo alcuni comportamenti curiosi  dei merli o di un’ape,
per l’appunto,  attraverso mini video da un semplice smartphone.
E’  il secondo anno che si ripresenta la stessa ape nel mio
poggiolo e cerca tra le fessure delle coperte messe all’aria
di costruire non so cosa e con un materiale che sembra
lana. Le allego i mini video nella speranza che Lei possa
darmi una spiegazione, nel frattempo controllo sempre che
l’Ape Maia sia ben riparata dalle temperie. E’ un fatto davvero
curioso… non trova?
Anticipatamente La ringrazio e le auguro buon lavoro!
Francesca
Cara Francesca,
la ” tua ape maia” è un Megachilide, un’ape che costruisce nidi nelle...
Continua